Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Swedish
Imposte per il Rogito PDF  | Stampa |  E-mail

CASI PIU’ RICORRENTI PER I TRIBUTI NEL SETTORE IMMOBILIARE

Il costo delle imposte sono, di regola, a carico dell'acquirente, in quanto, in mancanza di contrarie pattuazioni, il Codice Civile addossa all'acquirente tutte le spese di compravendita.


Acquisto di prima casa, con caratteristiche non di lusso (incluse le abitazioni rurali) da parte di un soggetto privato con agevolazioni*)

Venditore I. di Registro I. Ipotecaria I. Catastale I.V.A. Totale
Privato**) 2 % € 50,00 € 50,00 - 2 % + € 100
Costruttore € 200,00 € 200,00 € 200,00 4 % 4 % + € 600
 Impresa non costruttrice**) 2 % € 200,00 € 200,00 - 2 % + € 400 

Acquisto di casa di abitazione (non prima casa), con caratteristiche non di lusso.

Venditore I. di Registro I. Ipotecaria I. Catastale I.V.A. Totale
Privato**) 9 % € 50,00 € 50,00 - 9 % + € 100
Costruttore € 200,00 € 200,00 € 200,00 10 % 10 % + € 600
Impresa non costruttrice**)  9 % € 50,00 € 50,00 - 9 % + € 100

Acquisto di casa di abitazione, con caratteristiche di lusso.

Venditore I. di Registro I. Ipotecaria I. Catastale I.V.A. Totale
Privato**) 9 % € 50,00 € 50,00 - 9 % + € 100
Costruttore € 200,00 € 200,00 € 200,00 22 % 22 % + € 600
 Impresa non costruttrice**) 9 % € 200,00 € 200,00 - 9 % + € 400

Acquisto di immobile per uso diverso da civile abitazione (Cat. A10, B, C, D, E).

Venditore I. di Registro I. Ipotecaria I. Catastale I.V.A. Totale
Privato**) 7 % 2 % 1 % - 10 %
Costruttore ed altra impresa € 200,00 € 200,00 € 200,00 22 % 22 % + € 600

Sottoposte a modifica anche le imposte di registro, ipotecaria e catastale che,sono versate dal notaio al momento della registrazione dell’atto. Dal 1° gennaio 2007 ( per effetto della legge finanziaria per il 2007), soltanto per le compravendite di immobili ad uso abitativo, comprese le relative pertinenze (box, garage, cantine) a favore di un privato (acquirente), si può assumere come base imponibile il valore catastale, anziché dal corrispettivo pagato.
Per tutte le altre compravendite in cui l’acquirente non è un privato e/o dove l’atto riguarda terreni, negozi o uffici, la base imponibile è costituita dal prezzo pattuito e dichiarato nell’atto dalle parti e non dal valore catastale.

Quando invece la vendita della casa è soggetta ad Iva, la base imponibile è costituita dal prezzo pattuito e dichiarato nell’atto dalle parti e non dal valore catastale. Relativamente a queste cessioni, le nuove disposizioni consentono all’ufficio di rettificare direttamente la dichiarazione annuale Iva del venditore se il corrispettivo dichiarato è inferiore al valore del bene.


 *)Per ottenere le agevolazioni occorre risiedere o lavorare nel Comune in cui è ubicata la casa che si intende acquistare. La proprietà di altre abitazioni impedisce l’ottenimento delle agevolazioni.Per ulteriori informazioni, vedere "Benefici fiscali".
**) Dal 1 gennaio 2007 negli atti di vendita soggetto ad imposta di registro (non ad IVA), viene data la possibilità all'acquirente, persona fisica che opera privatamente, di pagare le sopra nominate imposte sul valore catastale rivalutato dell'immobile, anziche sul prezzo di vendita. La parte acquirente deve chiedere al notaio che la base imponibile di registro, ipotecarie e catastali, sia costituita dal valore catastale dell'immobile e che nell'atto sia indicato il reale corrispettivo convenuto tra le parti.


© Agenzia Immobiliare IBIS

 

Agenzia Immobiliare Ibis -  Partita I.V.A.: 01394210080

Arkeba Creative Studio

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. . Per saperne di piu visualizza il testo completo.

Accetto i cookie da questo sito.